PARCO E MUSEO ARCHEOLOGICO DEGLI IPOGEI DI TRINITAPOLI

Arte e Cultura Viaggi

PARCO E MUSEO ARCHEOLOGICO DEGLI IPOGEI DI TRINITAPOLI

Un allestimento innovativo e sperimentale dove la tutela e la valorizzazione vengono declinate per la prima volta in un’esperienza emozionale che proietta il visitatore in un mondo sotterraneo millenario, fatto di riti e di misteri legati alla vita e alla morte di popolazioni dell’età del Bronzo. Due i focus principali su cui è imperniato l’intero sito: la cosiddetta via sacra e gli ipogei monumentali. Perso almeno in parte sotto l’odierno edificato umano ma assolutamente unico nel suo genere, il sedime preistorico della via sacra è stato reso più visibile e comprensibile grazie al grande dipinto murale “pieghe del tempo” e alla riproposizione del tracciato del percorso archeologico sull’asfalto stradale. Il duplice uso degli ipogei (dapprima come templi cultuali e dopo, in alcuni casi, come templi funerari), invece, rivive grazie al posizionamento di lamelle che rintracciano l’andamento delle originali volte calcaree crollate, portando il fruitore a divenire soggetto della scena, invitandolo a un contatto quasi diretto con i simulacri delle ossa dei defunti, a udire i suoni e le litanie di perduti riti propiziatori. Un contesto assolutamente unico ed eccezionale per la Protostoria italiana, che ha già collocato gli Ipogei di Trinitapoli in una posizione di particolare rilievo a livello europeo. Un Parco Archeologico dove l’emozionalità della comunicazione si esprime attraverso la ricostruzione delle originali volumetrie degli ambienti sotterranei, affiancando al semplice percorso guidato un’area dedicata all’intrattenimento ludico-culturale in cui ricostruzioni e laboratori aiutano a comprendere la quotidianità e le credenze tipiche del Secondo Millennio a. C. Il nuovo Parco Archeologico degli Ipogei di Trinitapoli, allora, come affascinante ponte intertemporale dove i luoghi dell’età del Bronzo dialogano con la contemporaneità dell’età dei microprocessori, per un effetto museografico coinvolgente ed emozionale. Il sito, grazie alla sua estensione (7 ettari circa), alla monumentalità e alla varietà delle sue strutture, alla ricchezza dei reperti, si configura come un unicum a livello mondiale, paragonabile a Stonehenge per importanza e valenza storico-culturale.

Per chi desidera una panoramica completa sui ritrovamenti, infine, è obbligatoria una tappa al Museo Archeologico che espone tutti i reperti rinvenuti nel Parco nel corso degli anni. Immersa in un affascinante palazzo ottocentesco, l’esposizione consta di diverse sale ricche di totem e gigantografie per meglio informare e coinvolgere fruitori e curiosi.

CONVENZIONE CARTA

con Village Card 5% di sconto

Other Partnership & Agreements

Arte e Cultura

Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona

Il MAEC (Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona) propone al visitatore collezioni di materiali egizi, etruschi, romani, nonché reperti frutto di scavi recenti che illustrano la storia della Valdichiana e delle diverse civiltà che l’hanno plasmata. 

Arte e Cultura

Museo Orma

Inaugurato nel luglio 2018, il Museo ORMA è stato pensato come elemento alle origini e alle radici della valle e del tempo, con il compito di trasmettere la conoscenza dei ritrovamenti avvenuta sul territorio.

Vi informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo Sito, (Franciacorta Village) utilizza dei cookies. La Stessa impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. – ed artt 13-14 del REG UE 679/16